1783188
26 Ottobre 2020
news

IL CINISMO DEI NUMERI PRIMI. BASTA UN GOL E L´URBINO TACCOLA E´ KO !

15-11-2016 08:26 - dicono di noi....
Quando l´A.C. Noia sembrava poter trionfare, nettamente, sulle due compagini in campo e ad un passo da assegnare la palma di migliore in campo a Tiago, canino iperattivo e ringhioso sul pallone...ecco che il Grassina piazza la zampata vincente. Su rigore, di rigore.
Cinico e spietato, come soltanto le prime della classe sanno essere, anche quando il bel gioco non supporta la prestazione e saper soffrire diviene una qualità essenziale.
Uomo decisivo: Somigli, bomber di casa. E´ lui a guadagnarsi d´astuzia il penalty, è lui a battere Meini con un forte destro ad incrociare. Corsa alla bandierina, altri tre punti in bacheca e primato difeso dagli "assalti" avversari.

Cronaca
90 minuti racchiusi in un´azione. Tra il prima ed il dopo, il semi-niente che tentiamo di raccontarvi.
Il Grassina scintillante ed inarrestabile ammirato contro il Pro Livorno Sorgenti è un ricordo che non trova conferma nel match odierno: spenti, i ragazzi di Mr. Sarappa, lasciano l´iniziativa ad un buon Urbino Taccola, impreciso tuttavia al momento della verità. Occasioni degne di nota, nella prima frazione: punizione da ottima posizione non sfruttata da Cardini e tre conclusioni di Castellini, il più attivo degli ospiti. In ordine di pericolosità: la prima calciata malamente, la seconda a mezzo metro dall´incrocio, la terza stampata sul palo. Salucci guarda e prega, ascoltato dagli Dei del Calcio, redento e salvato!

Mr. Sarappa, dalla sua, tenta la svolta al rientro dagli spogliatoi con tre sostituzioni immediate: Saccardi, Pierattini, Dall´Olmo per Maddaluni, Bini, Galgano. Dopo pochi minuti, dentro anche Vannoni, punta di peso che sposta avversari ed equilibri. Così è. Il Grassina prende campo, l´Urbino Taccola paga lo sforzo del primo tempo e si compatta dietro; Iacchi sale di livello, per precisione nei passaggi ed incisività nelle giocate; Malenotti spinge sull´acceleratore; Vannoni fa a sportellate.
E´ la premessa all´azione che decide il match: 84° minuto, Pierattini dall´altezza delle panchine sventaglia in area di rigore, dove Somigli nell´atto di difendere la posizione viene atterrato vistosamente da Ciucci. Il Sig. Giolli non ha dubbi, è rigore! Batte Somigli, trasforma Somigli.
1-0. Basta così! Sul campo di Via Bikila tramonta il sole e cala il sipario: il Grassina consolida il primo posto, allungando addirittura sul Pro Livorno, sconfitto in casa della Lastrigiana.
Di matteo merciai.


Fonte: www.dcfnews.it
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio